Roma
Cybercriminalità: prevenzione e azioni difensive

Giovedì 11/04/2019



Conference Center Sala di Rienzo - Sala Meeting
Roma - Piazza Cola di Rienzo 80/a


Lo sviluppo delle tecnologie informatiche ha permesso di disegnare nuovi scenari nelle attività umane che, in un lasso di tempo molto breve, hanno lasciato il passo a sempre più efficienti implementazioni digitali.
Le nuove possibilità di accesso ad Internet con la conseguente acquisizione gratuita delle informazioni e la sempre più ampia condivisione delle stesse, comportano l’insorgere di numerosi rischi legati a un uso improprio di questo strumento.
E così come accade per il crimine tradizionale, anche il cybercrime, o crimine informatico, può assumere varie forme e può essere commesso in varie situazioni spazio-temporali.
Nel concetto di “cybercrime” si fanno rientrare tutti i reati che vanno dai crimini contro i dati riservati, alla violazione di contenuti e del diritto d’autore. Tuttavia, si ritiene che possano essere ricomprese anche altre attività criminose come la frode, l’accesso non autorizzato, la pedopornografia e il “cyberstalking” o pedinamento informatico.
Ne deriva la necessità di comprendere le differenze tra i vari tipi di cybercrime, proprio perché ciascuna fattispecie richiede un approccio diverso al fine di migliorare la sicurezza dei sistemi informatici.
Il corso analizza tutte le forme in cui un reato informatico può manifestarsi e fornisce, altresì, una guida degli strumenti per sviluppare metodologie, pratiche e normative in grado di combatterne gli effetti.
La giornata di studio offre le competenze indispensabili in materia di diritto penale e nello specifico sui reati in internet per riuscire a riconoscere il profilo del Cybercriminale, il suo modus operandi, la vittimologia e i fattori di rischio.

PROGRAMMA


• L’accesso abusivo a sistema informatico e telematico e la sua evoluzione
• Conoscere tutte le forme in cui le attività illecite online possono manifestarsi
• Cybercrimes e aspetti criminologici:
- Autori e cybercrime: criminal profiling
- Le vittime
- Computer forensics
• L’ingiuria e la diffamazione online
• La sostituzione di persona
• La molestia o disturbo alle persone
• Le frodi informatiche e il phishing
• Gli atti persecutori online: cyberstalking e cyberbullismo
• I reati a sfondo sessuale: sexting, il grooming online, l’adescamento di minori, il revenge porn e la pedopornografia
• Come contrastare la diffusione dei cybercrimes
• Il cyberterrorismo
• Il trattamento illecito dei dati
• Le investigazioni digitali: strumenti nazionali e internazionali di contrasto ai crimini informatici
• La riforma delle intercettazioni e i captatori informatici
• L’attività d’indagine sul dato delocalizzato: il caso del cloud computing