Milano
Corso di preparazione al concorso in Magistratura ordiaria

Venerdì 18/10/2019



Il corso approfondisce gli istituti fondamentali delle materie oggetto del concorso, attraverso una rigorosa analisi dei principi generali e delle applicazioni pratiche, evidenziando tutti i possibili collegamenti interdisciplinari e prestando particolare attenzione alla giurisprudenza più attuale.
Si vuole preparare il futuro magistrato a familiarizzare con le tecniche di analisi dei sistemi normativi e di redazione dell'elaborato, consentendogli di ottenere una preparazione esaustiva e specifica, nonché di acquisire una tecnica di ragionamento e una capacità di sviluppo della scrittura giuridica, elementi imprescindibili per competere con successo nelle prove del concorso.
Le tre materie, sulle quali verterà la prova scritta e ben note ai corsisti, contengono una vasta gamma di argomenti da approfondire e collegare, ma non mancherà una “lente di ingrandimento” proprio sulle tematiche cruciali di ciascun ramo del diritto di interesse concorsuale. Infatti la metodologia didattica prevede la trattazione degli istituti principali con focus sulle tematiche che potrebbero costituire le tracce delle prove scritte.
Il metodo di insegnamento adottato – basato sull'interpretazione dottrinale e giurisprudenziale e sull'effettuazione di prove simulate – è finalizzato a realizzare la crescita, oltre che del patrimonio di conoscenze, anche delle capacità del partecipante di analisi sistematica. L’obiettivo è quello di fornire gli strumenti per poter redigere qualsiasi elaborato, anche laddove la traccia non fosse stata oggetto di studio, e per affrontare altri concorsi pubblici.
Le lezioni sono chiare, mirate, essenziali e affrontano ogni tema in modo conciso, schematico e concreto, centrando il punto di ogni questione oggetto di analisi.

PROGRAMMA


DIRITTO CIVILE
Persone giuridiche private. Diritti della personalità. Il fatto, l’atto ed il negozio giuridico. L’influenza del tempo sulle vicende giuridiche (prescrizione, decadenza). I diritti reali. Comunione e condominio. La multiproprietà. I diritti di credito. Le obbligazioni (generiche; pecuniarie; cumulative; alternative; facoltative; solidali; divisibili; indivisibili; della Pubblica amministrazione). Adempimento ed inadempimento. Mora del debitore. Estinzione. I contratti: contratti dei consumatori, contratti di impresa, contratti dei risparmiatori. La parte contrattuale; la rappresentanza; il contratto per persona da nominare. Volontà, causa, oggetto, forma del contratto. effetti nei confronti di terzi;. Simulazione, nullità, annullabilità e rescissione. Responsabilità contrattuale, precontrattuale ed extracontrattuale. La tutela dei diritti (garanzia, privilegio, pegno, ipoteca). I singoli contratti (contratti tipici e atipici).
Famiglia e successioni mortis causa
DIRITTO PENALE
Parte generale: Principi del diritto penale. Legge penale nello spazio e nel tempo. Il reato (rapporto di causalità, elemento soggettivo ed oggettivo). Reati commissivi e reati omissivi. Il fatto. La colpevolezza: il dolo e la colpa. La responsabilità oggettiva. L’antigiuridicità. La punibilità. Le cause di giustificazione. Le forme di manifestazione del reato: tentativo; concorso di persone nel reato. Concorso apparente di norme e concorso di reati. Il reato circostanziato (circostanze aggravanti e attenuanti, recidiva, confisca). Le sanzioni. Le pene (tipologia, commisurazione, esecuzione, estinzione). Le misure di sicurezza. La responsabilità da reato degli Enti.
Parte speciale: i singoli reati.
DIRITTO AMMINISTRATIVO
Principi generali. Le fonti. La discrezionalità amministrativa e gli autolimiti. Organizzazione amministrativa (la nuova P.A.; organismo di diritto pubblico; in house providing; enti pubblici in forma societaria; relazioni organizzative). Stato, Regioni ed Enti locali. Autorità amministrative indipendenti, Agenzie, Commissioni di vigilanza e garanzia. Rapporto di lavoro alle dipendenze delle Pubbliche amministrazioni ed pubblici impiegati non privatizzati. Beni pubblici. Attività amministrativa. Procedimento e provvedimento amministrativo. Principi dell’azione amministrativa. Invalidità ed inefficacia del provvedimento amministrativo (inesistenza, nullità, annullabilità; vizio di contrasto con il diritto comunitario e convenzionale EDU). Autotutela amministrativa. Controlli. Autorizzazioni, concessioni, ablazioni, sanzioni ed altre tipologie di provvedimenti. Urbanistica, edilizia, espropriazioni, ambiente. Autonomia negoziale della PA e contratti pubblici (affidamento di lavori, servizi e forniture con procedure ad evidenza pubblica). La responsabilità “civile” della P.A..