Milano
I pomeriggi della riforma della crisi di impresa. Il nuovo codice della crisi di impresa e dell'insolvenza

Venerdì 29/03/2019



Hotel Galileo - Aula 2
Milano - C.so Europa, 9


Cinque pomeriggi di approfondimento, coordinati dai massimi esperti della materia, concepiti per offrire al professionista gli strumenti necessari per meglio comprendere il mutare della gestione dell’indebitamento, dell’insolvenza e del fallimento delle aziende attraverso un confronto analitico e ragionato tra il dato normativo attuale e i futuri passaggi di prossima emanazione delineati dal nuovo codice della crisi di impresa e dell’insolvenza.
I “Pomeriggi della riforma” costituiscono anche una valida occasione di aggiornamento dalla quale non si potrà prescindere per arrivare “pronti” sotto il profilo tecnico-operativo all’entrata in vigore del decreto.
Gli incontri si rivolgono a tutti i professionisti che operano nel settore del diritto della crisi d’impresa, in qualità di consulenti, legali, commissari giudiziali, liquidatori giudiziali, curatori e attestatori delle procedure di risanamento, Avvocati e Dottori Commercialisti.

PROGRAMMA


VENERDÌ 29 MARZO 2019, h. 14.00 – 18.00
IL PIANO ATTESTATO DI RISANAMENTO, GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE E I NUOVI ACCORDI AGEVOLATI
Accordi di ristrutturazione dei debiti
Rinegoziazione degli accordi o modifiche del piano
La posizione di coobbligati e soci illimitatamente responsabili
Gli accordi di ristrutturazione agevolati
Gli accordi di ristrutturazione ad efficacia estesa
La convenzione di moratoria
Transazione fiscale
Effetti degli accordi sulla disciplina societaria

Dott. Giovanni Battista Nardecchia, Giudice delegato ai fallimenti del Tribunale di Monza


VENERDÌ 5 APRILE 2019, h. 14.00 – 18.00
LE MODIFICHE ALL’ESDEBITAZIONE
Piano di strutturazione dei debiti del consumatore
Concordato minore
Liquidazione controllata
Caratteri generali della disciplina
Nomina dell’attestatore
L’Organismo di composizione della crisi
Le procedure «familiari»
Contratti di finanziamento, trattamento di fine rapporto, pensione, prestito su pegno
Il creditore che ha colpevolmente determinato o aggravato la situazione di indebitamento

Dott. Federico Rolfi, Magistrato, Ufficio legislativo del Ministero della Giustizia


VENERDÌ 12 APRILE 2019, h. 14.00 – 18.00
I PRINCIPI DELLA LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE: L’EVOLUZIONE DEL FALLIMENTO
La funzione liquidatoria della procedura
Modalità di apprensione dell’attivo
Domande di ammissione
Accertamento del passivo
Effetti della liquidazione giudiziale sugli atti pregiudizievoli ai creditori. Il calcolo del periodo sospetto
Effetti della liquidazione giudiziale sui rapporti giuridici pendenti
Preliminare di vendita immobiliare
Contratti ad esecuzione continuata o periodica
Affitto di azienda
I rapporti di lavoro subordinato
L’esercizio provvisorio dell’impresa
Il rendiconto del curatore

Dott. Filippo D’Aquino, Consigliere della Corte di Cassazione


MERCOLEDÌ 8 MAGGIO 2019. h. 14.00 – 18.00
GLI STRUMENTI DI ALLERTA E DI COMPOSIZIONE ASSISTITA DELLA CRISI: NOVITÀ, OPPORTUNITÀ ED INSIDIE
Dal fallimento alla liquidazione giudiziale
Stato di crisi e stato di insolvenza
Gli strumenti volti al superamento della crisi
Unicità e semplificazione del modello processuale
Riduzione della durata e dei costi
Crisi di impresa e allerta
Indicatori di crisi
Strumenti di allerta
La procedura di allerta
Composizione assistita della crisi
Segnalazione al pubblico ministero
Misure premiali

Dott. Roberto Fontana, Sostituto Procuratore della Repubblica di Milano
Avv. Salvatore Sanzo, Avvocato e curatore fallimentare in Milano


GIOVEDÌ 16 MAGGIO 2019, h. 14.00 – 18.00
IL NUOVO CONCORDATO PREVENTIVO
Concordato preventivo in continuità e concordato liquidatorio
Continuità diretta e indiretta
Caratteri del piano di concordato preventivo
Il piano di concordato preventivo in continuità
L’utilità assicurata ai creditori
Aspetti innovativi del concordato liquidatorio
I creditori muniti di privilegio, pegno o ipoteca
Gli effetti della presentazione della domanda dal vecchio al nuovo regime
Le operazioni di voto
Le azioni sociali di responsabilità del liquidatore
Le operazioni di trasformazione, fusione o scissione
Il controllo del Tribunale durante la fase di esecuzione del concordato preventivo
La risoluzione del concordato per inadempimento
Dal concordato preventivo alla liquidazione giudiziale

Dott. Mauro Di Marzio, Consigliere della Corte di Cassazione